Partito della Rifondazione Comunista - Sinistra Europea
Elezioni Politiche 25 settembre 2022

Candidate e candidati Unione Popolare


Materiali per la comunicazione e la stampa Unione Popolare

Programma elettorale Unione Popolare (pdf)

Audio programma elettorale

home

Info Elezioni, Seggi e Collegi elettorali

home


Circolari del Partito della Rifondazione Comunista

home


19 - Circolare del 24 settembre 2022
TECCE - SCHEDA SU COME SI VOTA - MODELLO ATTESTATO PER SCRUTATORI E RAPPRESENTANTI DI LISTA DA FAR TIMBRARE E FIRMARE AL PRESIDENTE DI SEGGIO PER GIUSTIFICARE L' ASSENZA DAL LAVORO

COME SI VOTA

Per votare la lista "UNIONE POPOLARE CON de Magistris " alle elezioni politiche del 25 settembre 2022 si deve tracciare una croce sul simbolo, sia per la scheda gialla del Senato sia per la scheda rosa della Camera.

Su entrambe le schede troverete sia i simboli che i nomi dei candidati.

Non va espressa alcuna preferenza e non è possibile votare più liste PENA L'ANNULLAMENTO DEL VOTO.

INCOLLIAMO QUI SOTTO QUATTRO FAC SIMILE SU COME SI VOTA CORRETTAMENTE.

"MODELLO ATTESTATO PER SCRUTATORI E RAPPRESENTANTI DI LISTA DA FAR TIMBRARE E FIRMARE AL PRESIDENTE DI SEGGIO PER GIUSTIFICARE L' ASSENZA DAL LAVORO."

Qui trovate un esempio di attestato che può servire ai rappresentanti di lista per giustificare l’assenza lavorativa. Per esperienza, non sempre i comuni li mandano ai seggi, quindi magari stampate voi una copia per sicurezza.

Va ovviamente firmato e timbrato dal presidente di seggio.

Ovviamente resto a Vostra disposizione per ogni eventuale ulteriore chiarimento scrivendo alla mail raffaele.tecce@rifondazione.it o telefonando al 3346603135.

Affettuosi saluti comunisti

Raffaele Tecce, Segreteria nazionale, Responsabile Enti Locali ed Ufficio Elettorale Prc-Se

home format_list_bulleted


18 - Circolare del 18 settembre 2022
TECCE - CHIARIMENTO URGENTE SULLA TERRITORIALITA' DEL RAPPRESENTANTE DI LISTA

Care e cari compagne/i segretarie/i,
come abbiamo già scritto in varie circolari il rappresentante di lista deve essere scelto fra gli elettori della circoscrizione per la Camera e della Regione per il Senato, come da normativa che incolliamo qui sotto, rinvenibile sul nostro sito alle pag 162 e 163 delle Istruzioni per la presentazione e l'ammissione delle candidature.

Il riferimento al collegio uninominale riguarda solo la possibilità, oltre a svolgere la funzione di rappresentante di lista, di poter anche votare in quel seggio.
Vi invitiamo, inoltre, a recapitare alle/ai rappresentanti di lista che nominiamo il manuale per i rappresentanti di lista, già inviatovi via mail e pubblicato fra le circolari PRC SE nel nostro sito www.rifondazione.it.

SINTESI NORMATIVA

Istruzioni per la presentazione e l' ammissione delle candidature pag 162/163
Articoli 12 e 13 del d.lgs. n. 533 / 1993
Articolo 12. L’accertamento della qualità di elettore può essere fatto direttamente dal presidente di seggio, dato che il rappresentante vota nella sezione in cui esercita il suo ufficio e deve esibire la propria tessera elettorale personale, come gli altri elettori, anche se sia iscritto nella lista degli elettori di un’altra sezione.
Articolo 13, comma 4, e articolo 27 del d.lgs. n. 533 / 1993

I rappresentanti di lista possono essere nominati nella sezione presso la quale esercitano le loro funzioni purché siano elettori della circoscrizione, per la Camera, ed elettori della regione, per il Senato; si ribadisce, tuttavia, che essi possono anche votare nella sezione presso la quale svolgono le loro funzioni soltanto se sono elettori del collegio uninominale.

Resto a Vostra disposizione scrivendo a raffaele.tecce@rifondazione.it o telefonando al 3346603135.

Affettuosi saluti comunisti

Raffaele Tecce
segreteria nazionale PRC SE

home format_list_bulleted


17 - Circolare del 18 settembre 2022
PRECISAZIONI FAC SIMILE CAMERA e SENATO

Care/i compagne/i
nella circolare del 16 settembre, inerente il "manuale per i rappresentanti di lista" erano stati allegati due modelli di fac simile, uno con la croce sul simbolo ed uno con la croce sul candidato all'uninominale, semplicemente per evidenziare che nel nostro caso come "Unione Popolare con de Magistris" entrambe le fattispecie realizzavano un voto valido, in quanto la nostra lista è unica a sostegno anche di tutte/i le/i candidate/i dell'uninominale.

Al fine di chiarire ogni eventuale dubbio, ribadiamo che l'indicazione più semplice e chiara da evidenziare nei fac simile è quella di barrare il nostro simbolo con una croce come viene fatto nei fac simile veneti che, a puro scopo esemplificativo, vi invio in allegato.

Ovviamente resto a Vostra disposizione per ogni eventuale ulteriore chiarimento scrivendo alla mail raffaele.tecce@rifondazione.it o telefonando al 3346603135.

Affettuosi saluti comunisti

Raffaele Tecce, Segreteria nazionale, Responsabile Enti Locali ed Ufficio Elettorale Prc-Se

P.S. - Ribadiamo come già scritto in molte circolari, ma evidentemente non ancora chiaro a tutte/i , che il rappresentante di lista non solo non può votare in una circoscrizione diversa da quella in cui è elettore, MA NON PUO' NEANCHE ESSERE NOMINATO.

home format_list_bulleted


16 - Circolare del 16 settembre 2022
LOCATELLI / TECCE / FARS - MANUALE PER I RAPPRESENTANTI DI LISTA

OGGETTO: Manuale per i Rappresentanti di Lista presso i seggi

Care e cari compagne/i in indirizzo, come ricorderete all’ atto della presentazione delle liste (Atti Principali) è stata fatta la designazione di due delegati/e effettivi e di due delegati/e supplenti della lista medesima.

Tali delegati/e di lista sono autorizzati - secondo la normativa vigente - a designare, direttamente o tramite persone da essi autorizzate in forma autentica, i rappresentanti della lista medesima – un rappresentante effettivo ed un rappresentante supplente anche presso l’ufficio di ciascuna sezione elettorale, scegliendoli fra gli elettori della circoscrizione elettorale, per la Camera e della Regione per il Senato fra persone che siano in grado di leggere e scrivere (cfr. Articolo 20, ultimo comma, e articolo 25, primo comma, primo periodo, del testo unico di cui al d.P.R. n. 361 / 1957 ? Articolo 9, comma 5, e articolo 12, del testo unico di cui al d.lgs. n. 533 / 1993).

“La designazione dei rappresentanti di lista presso gli uffici predetti non è obbligatoria ma facoltativa, in quanto è fatta nell’interesse della lista: i rappresentanti di lista non fanno parte integrante dell’ufficio elettorale, ma vigilano per la tutela degli interessi della rispettiva lista durante lo svolgimento delle operazioni elettorali. “

ISTRUZIONI PER I RAPPRESENTANTI DI LISTA
Elezioni Politiche 25 settembre 2022

Il ruolo del rappresentante di lista ha una valenza democratica importantissima, coloro che sono chiamati a questo incarico devono svolgere il loro compito con scrupolo, dedizione e correttezza.

È importante essere rigorosi ma senza esagerare, l’approccio ad ogni questione deve basarsi sempre su un principio fondamentale, cioè garantire il rispetto della volontà dell’elettore, sforzandosi di interpretarne la scelta. Questo principio deve essere la nostra guida, senza cadere nella facile tentazione di essere elastici nell’interpretazione quando è a nostro favore e rigidi quando va a vantaggio degli avversari.

Sarebbe buona cosa suggerire al presidente un riepilogo delle regole basi prima di iniziare lo spoglio, in modo che non si debba discutere per ogni scheda pasticciata.

Ricordatevi che voi avete la possibilità di far mettere a verbale le vostre osservazioni, ma non potete contestare l’attribuzione del voto cosa che possono fare solo gli scrutatori, e comunque decide in via definitiva il Presidente del Seggio.

Ricordatevi che voi rappresentate la lista di "UNIONE POPOLARE con de Magistris", dove ci sono nostri candidati e potrete indossare (solo dentro la sezione, quindi non nei corridoi) un bracciale o una spilla con il nostro simbolo: la vostra immagine sarà quindi il biglietto da visita della lista per tutti coloro che frequenteranno la sezione.

Qui di seguito trovate delle brevi indicazioni, ma vi suggeriamo comunque di leggere con attenzione le istruzioni per le operazioni dell’ufficio elettorale di sezione (del Ministero dell’Interno) che potrete trovare anche sul nostro sito MODALITA' del VOTO.

Di seguito troverete anche degli esempi di casi frequenti che possono capitare, ovviamente non sono esaustivi, ma possono dare un’idea di massima di come affrontare appunto le situazioni dubbie.

Per qualsiasi dubbio non esitate a contattare i delegati di lista, e se il caso, l’ufficio elettorale nazionale.

Modalità di presentazione delle designazioni dei rappresentanti di lista da parte dei delegati:

La designazione dei rappresentanti di lista può essere fatta, da parte dei delegati della lista medesima:

  1. con una dichiarazione scritta, redatta su carta, la cui sottoscrizione deve essere autenticata da uno dei soggetti previsti dall’articolo 14, comma 1, della legge n. 53 / 1990, e dall’ Articolo 25, primo comma, primo periodo, del testo unico di cui al d.P.R. n. 361 / 1957; Articolo 12 del d.lgs. n. 533 / 1993.
    In ogni modulo basta scrivere il numero della sezione elettorale ed il Comune in cui essa è sita.
    Tale modulo va consegnato dal/dai rappresentante/i di lista al Presidente di seggio all’apertura del seggio stesso e cioè alle ore 16.00 di sabato 24 settembre p.v..
    I presidenti di seggio dovrebbero avere la lista dei delegati abilitati a fare le designazioni ma potrebbe essere richiesta una copia non autenticata dell’atto principale (o della ricevuta di deposito della lista o del verbale di ammissione della lista stessa) nel quale sono indicati i due delegati effettivi ed i due supplenti che hanno la facoltà di designare i rappresentanti di lista nei seggi.
    Consigliamo di predisporre un file pdf di uno dei suddetti documenti in modo da poterlo fornire rapidamente ai nostri rappresentati di lista qualora gli venga chiesto presso i seggi. Consigliamo inoltre i rappresentanti di lista designati di portare con sé, per poterla esibire ma non consegnare, la propria tessera elettorale che serve al presidente di seggio per accertare il requisito di elettore nel collegio o nella regione.

    N.B. 1 Alleghiamo un modulo per la Camera ed un modulo per il Senato, ma i rappresentanti di lista sul seggio possono essere gli stessi, anche per più seggi.

    N.B. 2 Sarebbe possibile una subdelega notarile da parte dei delegati di lista, ma per semplificare la sconsigliamo potendosi i due delegati effettivi ed i due supplenti dividersi il territorio per coprire il maggior numero di seggi possibile.

  2. oppure tale designazione può essere effettuata con una dichiarazione inviata mediante posta elettronica certificata (PEC) al segretario comunale per tutti i rappresentanti in tutti i seggi del Comune stesso. ENTRO IL GIOVEDÌ PRECEDENTE LA DATA DELLA VOTAZIONE alle ore 12,00 e cioè entro giovedì 22 settembre p.v.
    (Articolo 25, primo comma, secondo periodo, del testo unico di cui al d.P.R. n. 361 / 1957 come modificato dall’articolo 38-bis, comma 1, lettera b), numero 1), del decreto-legge 31 maggio 2021, n. 77, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 2021, n. 108 ?)

    Tale previsione è a carattere generale e «a regime». Il segretario del comune, quindi:

    (Articolo 25, secondo comma, del testo unico di cui al d.P.R. n. 361 / 1957, come modificato dall’articolo 38-bis, comma 1, lettera b), numeri 1) e 2), del decreto-legge n. 77 / 2021, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 108 / 2021 ? Articolo 12 del d.lgs. n. 533 / 1993 12.)

CASI SPECIFICI E PARTICOLARI DA CONOSCERE DA PARTE DEI RAPPRESENTANTI DI LISTA NEI SEGGI:

Il seggio speciale
La legislazione prevede che nelle sezioni elettorali, nella cui circoscrizione esistono ospedali e case di cura con almeno 100 e fino a 199 posti letto, oppure luoghi di detenzione e di custodia preventiva, debba essere istituito un apposito seggio speciale per la raccolta del voto degli elettori presenti.
Il seggio speciale è composto da un apposito presidente, nominato dal presidente della Corte d’appello, e da due appositi scrutatori, nominati dalla Commissione elettorale comunale.
I compiti del seggio speciale sono limitati esclusivamente alla raccolta:

I compiti del seggio speciale cessano, non appena le schede votate dalle predette categorie di elettori, raccolte in plichi separati, vengono portate nella sede dell’Ufficio elettorale di sezione, per essere immediatamente immesse nelle urne destinate a custodire, le schede votate.

Elettori fisicamente impediti
Sono considerati elettori fisicamente impediti: i non vedenti; gli amputati alle mani; gli affetti da paralisi od altro impedimento di analoga gravità. Questi elettori esercitano il diritto elettorale con l’aiuto di un elettore della propria famiglia, o, in mancanza con l’assistenza di un altro elettore che sia stato volontariamente scelto come accompagnatore

Per votare con un accompagnatore, deve ricorrere una delle seguenti condizioni:

  1. impedimento fisico è evidente;
  2. sulla tessera elettorale del portatore di handicap il comune ha apposto un timbro di ridotte dimensioni che circoscrive la sigla “AVD”, formata dalle lettere iniziali, in ordine inverso, delle parole “diritto voto assistito”. Detto timbro, corredato dalla sottoscrizione di un delegato del sindaco, è collocato nella parte interna della tessera, e precisamente sulla facciata a fianco di quelle contenenti gli spazi per la certificazione del voto oppure, se ciò non è stato possibile per la presenza di annotazioni, nello spazio posto sotto la scritta “circoscrizioni e collegi elettorali”. Il presidente del seggio deve prendere nota nel verbale del numero della tessera e del numero di iscrizione nelle liste sezionali dell’elettore portatore di handicap;
  3. l’elettore è ancora in possesso del libretto nominativo di pensione di invalidità civile che veniva rilasciato dell’Istituto nazionale della previdenza sociale – I.N.P.S. (e, in precedenza, dal Ministero dell’Interno, Direzione Generale dei Servizi Civili) a norma dell’art. 3 della legge 18 dicembre 1973, n. 854. All’interno del libretto, recante, tra l’altro, la fotografia del titolare, oltre all’indicazione della categoria «ciechi civili», deve essere riportato uno dei seguenti codici, attestanti la cecità assoluta del titolare del libretto: 10; 11; 15; 18; 19; 06; 07. Il presidente del seggio deve prendere nota nel verbale degli estremi del libretto, della categoria e del numero di codice che attesta la cecità;
  4. l’elettore esibisce un certificato medico, rilasciato da un funzionario medico designato dai competenti organi dell’Azienda sanitaria locale, attestante che l’infermità fisica gli impedisce di esprimere il voto senza l’aiuto di un altro elettore. La certificazione deve essere redatta in conformità alla normativa vigente. Il certificato medico deve essere allegato al verbale del seggio. Inoltre, il presidente deve prendere nota nel verbale dell’autorità sanitaria che ha rilasciato il certificato.

Nessun elettore può esercitare la funzione di accompagnatore per più di un portatore di handicap.
Sulla tessera elettorale dell’accompagnatore, all’interno di uno degli spazi per la certificazione del voto, il presidente del seggio deve fare apposita annotazione dell’avvenuto assolvimento di tale funzione, indicando: (generalità dell’elettore accompagnato), (data), (sigla del presidente).

Elettori portatori di handicap
Elettori portatori di handicap Gli elettori non deambulanti, quando la sede della sezione alla quale sono iscritti non è accessibile mediante sedia a ruote, possono esercitare il diritto di voto in altra sezione del Comune che sia ubicata in sede già esente da barriere architettoniche (arredi accessibili e disposti in modo da permettere agli elettori di leggere i manifesti delle liste elettorali, di votare in assoluta segretezza, ovvero di svolgere le funzioni di rappresentante di lista o di componente di seggio - artt. 2 e 3 L. 15/91), previa esibizione della tessera elettorale e di attestazione medica rilasciata dall’unità sanitaria locale anche in precedenza per altri scopi o di copia autentica della patente di guida speciale, purché dalla documentazione esibita risulti l’impossibilità o la capacità gravemente ridotta di deambulazione. Le sedi così attrezzate sono segnalate mediante affissione di apposito simbolo. In occasione delle elezioni i comuni organizzano i servizi di trasporto pubblico in modo da facilitare agli elettori handicappati il raggiungimento del seggio elettorale. Le Asl, nei tre giorni precedenti la consultazione elettorale devono garantire la disponibilità di un adeguato numero di medici autorizzati per il rilascio dei certificati di accompagnamento e dell'attestazione medica prevista per gli elettori non deambulanti.

Voto domiciliare
La legge n. 22 del 23 gennaio 2006, “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 3 gennaio 2006, n. 1, recante disposizioni urgenti per l'esercizio domiciliare del voto per taluni elettori, per la rilevazione informatizzata dello scrutinio e per l'ammissione ai seggi di osservatori OSCE, in occasione delle prossime elezioni politiche” permette il voto domiciliare per elettori in dipendenza vitale da apparecchiature elettromedicali. Si tratta di elettori affetti da gravi infermità tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione. A questi elettori viene data la possibilità di votare presso la loro dimora a tutte le consultazioni elettorali.
I nominativi degli elettori che ne faranno richiesta, saranno comunicati da parte del Comune in una lista aggiunta ai presidenti delle sezioni elettorali, dove gli stessi elettori hanno dimora.
Il voto viene raccolto durante le ore in cui è aperta la votazione dal presidente dell’ufficio elettorale di sezione, con l’assistenza di uno degli scrutatori del seggio, designato con il sorteggio e del segretario. Alle operazioni di raccolta del voto a domicilio possono partecipare i rappresentanti di lista che ne facciano richiesta.

Altri casi
Negli altri che possono verificarsi, il rappresentante può fare riferimento alle istruzioni contenute nel manuale del Ministero dell’Interno, disponibile presso ogni sezione:

  1. l’elettore riscontra che la scheda consegnatagli risulta deteriorata, o egli stesso, per ignoranza, la deteriori;
  2. l’elettore non vota nella cabina;
  3. l’elettore perde tempo dentro la cabina;
  4. l’elettore consegna la scheda mancante del bollo di sezione o di una vidimazione;
  5. l’elettore non riconsegna la matita del seggio;
  6. l’elettore non riconsegna la scheda consegnatagli dal presidente.
Care compagne e cari compagni, ovviamente nella designazione dei rappresentanti di lista nei seggi è necessario coinvolgere anche le altre componenti della lista UNIONE POPOLARE, come PAP, Dema - dove è presente - e le parlamentari di ManifestA, al fine di coprire il maggior numero di seggi possibile.

Restiamo a Vostra disposizione per ogni chiarimento e/o integrazione scrivendo alla mail raffaele.tecce@rifondazione.it o telefonando al n. 3346603135.

Affettuosi saluti comunisti

Ezio Locatelli, Segreteria nazionale, Responsabile Organizzazione Prc-Se
Raffaele Tecce, Segreteria nazionale, Responsabile Ufficio Elettorale ed Enti Locali Prc-Se
Marco Fars, Direzione nazionale, Ufficio Elettorale Prc-Se

home format_list_bulleted


15 - Circolare del 11 settembre 2022
Modelli di fac simile schede Camera e Senato e normativa "validità del voto"

Care compagne e cari compagni,

con questa circolare Vi inviamo in allegato i fac simile delle schede di Camera e Senato ed una sintesi della normativa sulla validità del voto, da girare anche ad le/i nostre/i rappresentanti di lista nei seggi.
Vi informiamo, inoltre, come forse già sapete, che i fac simile specifici dei vostri collegi uninominali e plurinominali sono scaricabili dai siti delle Prefetture di riferimento territoriale.
In allegato trovate anche una sintesi normativa sulle modalità di voto e della validità di esso .

Ulteriore sintesi normativa "modalità del voto":

  1. L’elettore può votare tracciando un segno solo sul nome del candidato uninominale, per il quale il voto è quindi valido. Inoltre, se il candidato uninominale è collegato a una sola lista, il voto è valido anche per la lista; se il medesimo candidato è collegato a più liste in coalizione, il voto sarà ripartito.
    NEL NOSTRO CASO SE DIAMO INDICAZIONE DI VOTARE SOLO SUL CANDIDATO UNINOMINALE IL VOTO E' VALIDO ANCHE PER LA LISTA.
  2. particolari caratteristiche del voto congiunto previsto dalla legge n.165 del 2017 comportano la necessità di assegnare comunque il voto espresso per il candidato uninominale alla/e lista/e collegata/e, e viceversa; ciò, pertanto, rende impossibile poter considerare le stesse schede parzialmente valide e parzialmente nulle (o parzialmente valide e parzialmente contestate e provvisoriamente non attribuite). La scheda deve in ogni caso considerarsi nulla per mancanza di univocità del voto qualora siano votati più candidati uninominali o più liste.

Riteniamo perciò necessario stampare al più presto i fac simile per ogni collegio plurinominale della Camera e del senato.
Sperando di aver fornito chiarimenti utili restiamo a Vostra disposizione, scrivendo a raffaele.tecce@rifondazione.it o telefonandomi al num. 3346603135

Affettuosi saluti comunisti

Ezio Locatelli, Segreteria nazionale, Resp.le Organizzazione Prc-Se
Raffaele Tecce, Segreteria nazionale, Resp.le Ufficio Elettorale ed Enti Locali Prc-Se

- Modalità di voto -

  1. l’elettore vota tracciando un segno, comunque apposto, sul rettangolo contenente il contrassegno della lista e i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale. Il voto è così valido sia per la lista che per il candidato nel collegio uninominale; (Cfr. art. 58, secondo comma, T.U. n. 361/1957, per l’elezione della Camera; art. 14, comma 1, D.lgs. n. 533/1993, per l’elezione del Senato)
  2. l’elettore può altresì votare tracciando un segno sul rettangolo contenente il nome e il cognome del candidato uninominale e un altro segno sul rettangolo contenente il contrassegno della lista e i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale; o, ancora, tracciando un segno sul contrassegno e un altro segno sulla lista di candidati nel collegio plurinominale. Anche in tutti questi casi, il voto è valido sia per la lista che per il candidato uninominale; (Cfr. art. 59-bis, commi 1 e 2, T.U. n. 361/1957, per l’elezione della Camera; art. 14, comma 3, D.lgs. n. 533/1993, che richiama l’art. 59-bis T.U. n. 361/1957, per l’elezione del Senato)
  3. l’elettore può anche votare tracciando un segno solo sul nome del candidato uninominale, per il quale il voto è quindi valido. Inoltre, se il candidato uninominale è collegato a una sola lista, il voto è valido anche per la lista; se il medesimo candidato è collegato a più liste in coalizione, il voto sarà ripartito
    Le operazioni di votazione - non dall’ufficio elettorale di sezione ma dall’ufficio centrale circoscrizionale o regionale - tra le liste della coalizione in proporzione ai voti ottenuti da ciascuna di esse nel collegio uninominale. (Cfr. art. 58, terzo comma, T.U. n. 361/1957, per l’elezione della Camera; art. 14, comma 2, D.lgs. n. 533/1993, per l’elezione del Senato)
  4. se l’elettore traccia un segno, comunque apposto, sul rettangolo contenente il nome e il cognome del candidato uninominale e un segno su un rettangolo contenente il contrassegno di una lista cui il candidato non è collegato, il voto è nullo; (Cfr. art. 59-bis, comma 3, T.U. 361/1957; per l’elezione della Camera; art. 14, comma 3, D.lgs. n. 533/1993, che richiama l’art. 59-bis T.U. 361/1957, per l’elezione del Senato)
  5. ogni altro modo di espressione del voto diverso dalle disposizioni illustrate ne determina la nullità nel caso in cui sia manifesta l’intenzione di annullare la scheda o di rendere riconoscibile il voto. (Cfr. art. 59-bis, comma 6, T.U. n. 361/1957, per l’elezione della Camera; art. 14, comma 3, D.lgs. n. 533/1993, che richiama l’art. 59-bis T.U. n. 361/1957, per l’elezione del Senato)

Le particolari caratteristiche del voto congiunto previsto dalla legge n.165 del 2017 comportano la necessità di assegnare comunque il voto espresso per il candidato uninominale alla/e lista/e collegata/e, e viceversa; ciò, pertanto, rende impossibile poter considerare le stesse schede parzialmente valide e parzialmente nulle (o parzialmente valide e parzialmente contestate e provvisoriamente non attribuite). La scheda deve in ogni caso considerarsi nulla per mancanza di univocità del voto qualora siano votati più candidati uninominali o più liste.

home format_list_bulleted


14 - Circolare del 9 settembre 2022
LOCATELLI / TECCE / FARS - CIRCOLARE DESIGNAZIONE RAPPRESENTANTI DI LISTA PRESSO I SEGGI

Care/i compagne/i in indirizzo,
come ricorderete all’ atto della presentazione delle liste (Atti Principali) è stata fatta la designazione di due delegati effettivi e di due delegati supplenti della lista medesima.

Tali delegati di lista sono autorizzati -secondo la normativa vigente - a designare, direttamente o tramite persone da essi autorizzate in forma autentica, i rappresentanti della lista medesima – un rappresentante effettivo ed un rappresentante supplente…anche presso l’ufficio di ciascuna sezione elettorale, scegliendoli fra gli elettori della circoscrizione elettorale, per la Camera e della Regione per il Senato fra persone che siano in grado di leggere e scrivere. (cfr. Articolo 20, ultimo comma, e articolo 25, primo comma, primo periodo, del testo unico di cui al d.P.R. n. 361 / 1957 ? Articolo 9, comma 5, e articolo 12, del testo unico di cui al d.lgs. n. 533 / 1993)

“La designazione dei rappresentanti di lista presso gli uffici predetti non è obbligatoria ma facoltativa, in quanto è fatta nell’interesse della lista: i rappresentanti di lista non fanno parte integrante dell’ufficio elettorale, ma vigilano per la tutela degli interessi della rispettiva lista durante lo svolgimento delle operazioni elettorali. “

Modalità di presentazione delle designazioni dei rappresentanti di lista da parte dei delegati:

La designazione dei rappresentanti di lista può essere fatta, da parte dei delegati della lista medesima:

A) con una dichiarazione scritta, redatta su carta, la cui sottoscrizione deve essere autenticata da uno dei soggetti previsti dall’articolo 14, comma 1, della legge n. 53 / 1990, e dall’ Articolo 25, primo comma, primo periodo, del testo unico di cui al d.P.R. n. 361 / 1957; Articolo 12 del d.lgs. n. 533 / 1993 (VEDI MODELLO DI DESIGNAZIONE ALLEGATO E NOTA allegata su chi può autenticare). In ogni modulo basta scrivere il numero della sezione elettorale ed il Comune in cui essa è sita.

Tale modulo va consegnato dal/dai rappresentante/i di lista al Presidente di seggio all’apertura del seggio stesso e cioè alle ore 16.00 di sabato 24 settembre p.v..

I presidenti di seggio dovrebbero avere la lista dei delegati abilitati a fare le designazioni ma potrebbe essere richiesta una copia non autenticata dell’atto principale (o della ricevuta di deposito della lista o del verbale di ammissione della lista stessa) nel quale sono indicati i due delegati effettivi ed i due supplenti che hanno la facoltà di designare i rappresentanti di lista nei seggi.

Consigliamo di predisporre un file pdf di uno dei suddetti documenti in modo da poterlo fornire rapidamente ai nostri rappresentati di lista qualora gli venga chiesto presso i seggi. Consigliamo inoltre i rappresentanti di lista designati di portare con sé, per poterla esibire ma non consegnare, la propria tessera elettorale che serve al presidente di seggio per accertare il requisito di elettore nel collegio o nella regione.

N.B.1 Alleghiamo un modulo per la Camera ed un modulo per il Senato, ma i rappresentanti di lista sul seggio possono essere gli stessi, anche per più seggi.

N.B. 2 Sarebbe possibile una subdelega notarile da parte dei delegati di lista, ma per semplificare la sconsigliamo potendosi i due delegati effettivi ed i due supplenti dividersi il territorio per coprire il maggior numero di seggi possibile.

B) oppure tale designazione può essere effettuata con una dichiarazione inviata mediante posta elettronica certificata (PEC) al segretario comunale per tutti i rappresentanti in tutti i seggi del Comune stesso. ENTRO IL GIOVEDÌ PRECEDENTE LA DATA DELLA VOTAZIONE alle ore 12,00 e cioè entro giovedì 22 settembre p.v.

(Articolo 25, primo comma, secondo periodo, del testo unico di cui al d.P.R. n. 361 / 1957 come modificato dall’articolo 38-bis, comma 1, lettera b), numero 1), del decreto-legge 31 maggio 2021, n. 77, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 2021, n. 108 ?)

Tale previsione è a carattere generale e «a regime». Il segretario del comune, quindi :

(Articolo 25, secondo comma, del testo unico di cui al d.P.R. n. 361 / 1957, come modificato dall’articolo 38-bis, comma 1, lettera b), numeri 1) e 2), del decreto-legge n. 77 / 2021, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 108 / 2021 ? Articolo 12 del d.lgs. n. 533 / 1993 12.)

Care compagne e cari compagni, ovviamente nella designazione dei rappresentanti di lista nei seggi è necessario coinvolgere anche le altre componenti della lista UNIONE POPOLARE, come PAP, Dema -dove è presente- e le parlamentari di ManifestA, al fine di coprire il maggior numero di seggi possibile.

Inviamo, in allegato, i moduli per Camera e Senato sia in formato word che pdf.

Restiamo a Vostra disposizione per ogni chiarimento e/o integrazione scrivendo alla mail raffaele.tecce@rifondazione.it o telefonando al n. 3346603135.

Affettuosi saluti comunisti

Ezio Locatelli, Segreteria nazionale, Responsabile Organizzazione Prc-Se
Raffaele Tecce, Segreteria nazionale, Responsabile Ufficio Elettorale ed Enti Locali Prc-Se
Marco Fars, Direzione nazionale, Ufficio Elettorale Prc-Se

home format_list_bulleted


13 - Circolare del 4 settembre 2022
LOCATELLI / CAMPOSAMPIERO / MELONI - CIRCOLARE SUL MATERIALE ELETTORALE IN ARRIVO

Car@ compagn@,

la presente per informare che i volantini di Rifondazione Comunista a sostegno di Unione Popolare saranno in consegna ai Regionali Prc-Se a partire da lunedì 5 settembre a mercoledì 7 settembre. La consegna sarà effettuata tramite corriere.
Le Federazioni sono invitate a mettersi in contatto con i Regionali per il ritiro dei quantitativi di propria spettanza.

Il pagamento del materiale di propaganda di Rifondazione Comunista dovrà essere effettuato alle seguenti coordinate bancarie:
BPER Banca IBAN IT25 W053 8703 2020 0003 5040 300
intestato al Partito della Rifondazione Comunista - Sinistra Europea

nella misura di 10 euro (anzichè 8 euro, come erroneamente riportato nelle circolari precedenti) ogni mille volantini. Tenuto conto delle ristrettezze economiche del partito nazionale, vi chiediamo di ottemperare al pagamento dei quantitativi pattuiti.
Il materiale di propaganda di Unione Popolare (volantini e manifesti) sarà in consegna ai territori che ne hanno fatto richiesta a partire da venerdì 9 settembre sino a martedì 13 settembre. Anche in questo caso la consegna sarà effettuata tramite corriere. I materiali di Unione Popolare dovranno essere messi a disposizione di tutte le forze e attivisti della coalizione elettorale in ogni collegio elettorale. Il costo di tali materiali è a carico della coalizione nazionale di Unione Popolare.

In allegato, vi inviamo copia dei materiali in arrivo. Nel frattempo, i Regionali potranno, se lo riterranno opportuno, produrre autonomamente il materiale in oggetto.

Cari saluti e buon lavoro.

Ezio Locatelli, segreteria nazionale, responsabile Organizzazione Prc-Se
Anna Camposampiero, segreteria nazionale, responsabile Comunicazione Prc-Se
Vito Meloni, segreteria nazionale, Tesoriere Prc-Se

home format_list_bulleted


12 - Circolare del 30 agosto 2022
TECCE - Circolare: precisazioni ed indicazioni per il voto estero

Care e cari compagne e compagni in indirizzo,
on questa circolare vogliamo esplicitare alcune precisazioni rispetto alla circolare, di oggetto analogo, del 16 agosto u.s. e trasmettere il comunicato della Federazione estera sulle indicazioni di voto.
In primo luogo vogliamo ribadire che tutti gli italiani temporaneamente presenti all'estero (STP) se hanno esercitato l'opzione di votare per corrispondenza all' estero sarebbero costretti a votare le liste estere, fra le quali non c'è "Unione Popolare con de Magistris".

Consigliamo quindi, se possibile, di tornare a votare in Italia nel Comune di residenza, eventualmente revocando l'opzione già fatta entro il 24 agosto.

In secondo luogo vogliamo ricordare la motivazione per cui non ci siamo potuti presentare nelle circoscrizioni estere come Unione Popolare, motivazione ribadita nel sottostante comunicato della Federazione estera:
"avremmo dovuto raccogliere oltre 500 firme per ogni circoscrizione solo presso gli uffici consolari in pieno ferragosto, periodo in cui la gran parte degli italiani iscritti all' Aire è un ferie in Italia".

Restiamo ovviamente a vostra disposizione per ogni chiarimento e/o integrazione, telefonando al 3346603135 o scrivendo a raffaele.tecce@rifondazione.it
Affettuosi saluti comunisti

Raffaele Tecce, segreteria nazionale, responsabile Ufficio Elettorale PRC SE

Comunicato della Federazione estera del PRC SE:
Come giá è avvenuto nel 2018, una legge elettorale antidemocratica ed obsoleta ha impedito a Unione Popolare di presentarsi nei collegi elettorali per gli italiani all’estero.
Raccogliere centinaia di firme in 7 giorni nelle giornate di Ferragosto solo all’interno dei consolati, visto che il legislatore ha impedito l’utilizzo della firma digitale per la sottoscrizione delle liste contrariamente a quanto fatto per i referendum, era un'impresa impossibile.
Di fatto solo le liste che non hanno dovuto raccogliere le firme hanno potuto presentarsi alle elezioni nelle circoscrizioni estere.
Come Partito della Rifondazione Comunista auspichiamo una massiccia partecipazione al voto e che il nostro elettorato si orienti verso quei candidati che si impegneranno su alcuni punti fondamentali:

- miglioramento e allargamento dei servizi consolari: i tempi di attesa devono essere equiparati a quelli dei comuni italiani per il rilascio dei principali documenti.
- adozione delle misure di supporto per chi si trasferisce per motivi di lavoro o studio all’estero.
- Modifica dell’Aire(Anagrafe elettori residenti all' estero) per garantire la copertura del servizio sanitario nazionale per almeno tre anni dopo l’iscrizione.
- Un impegno per la pace e per un mondo multipolare
- Politiche economiche che favoriscano lo sviluppo delle aree periferiche dell’Italia, in modo da colmare progressivamente il gap di sviluppo territoriale tra nord e sud.
- Iniziative legislative e risorse che supportino l'associazionismo italiano all’estero nelle sue diverse forme e orientamenti .
- Estensione del voto degli italiani all’estero sui collegi nazionali con garanzia di candidati e di eletti residenti all’estero, in maniera proporzionale in base al numero degli emigrati e attuazione delle modalità digitali per il voto e la presentazione delle liste elettorali.
Un progetto di pace , contro ogni guerra senza se e senza ma, di opposizione ad ogni invio di armi e di riaffermazione di un Europa dei popoli: questo è in sintesi il nostro impegno a sostegno di Unione Popolare.

Federazione estero del Partito della Rifondazione Comunista - Sinistra Europea

home format_list_bulleted


11 - Circolare del 27 agosto 2022
MOREA - CIRCOLARE BANDIERE UNIONE POPOLARE CON DE MAGISTRIS

Care e cari,

la bandiere della lista “Unione Popolare con de Magistris” sono in produzione e saranno pronte da giovedi prossimo 1° settembre.
Ne abbiamo ordinate 1000 (mille) per iniziare ma se necessario abbiamo la possibilità di incrementare il numero.
Per permettere a tutti e tutte di averle, senza incidere troppo sul bilancio della lista, abbiamo deciso di chiedere un contributo di 7 € per ogni bandiera, costo che oltre a coprire la produzione serve anche a coprire le spese di spedizione.

Invitiamo le strutture regionali del PRC che fossero interessate ad indicare il numero di bandiere necessarie per i rispettivi territori, preferibilmente entro la serata di domenica sera, in quanto questo ci permetterebbe di rispettare i tempi di consegna.
Per facilitare il lavoro di spedizione, è conveniente utilizzare lo schema degli indirizzi a cui verranno consegnati i volantini ordinati dai regionali nella giornata di ieri, ovviamente con le eccezioni che potrete indicare.

Vi invito a scrivere a roberto.morea@gmail.com per fare la vostra richiesta.
In allegato, vi inviamo copia dell’immagine della bandiera.

Grazie e buon lavoro

Roberto Morea
Tesoriere e committente responsabile Unione Popolare con de Magistris

home format_list_bulleted


10 - Circolare del 25 agosto 2022
LOCATELLI - CIRCOLARE SUL MATERIALE ELETTORALE E RISPOSTA SUL QUANTITATIVO RICHIESTO

Car@ compagn@

dopo il tour de force nella raccolta firme che ci ha portato ad essere presenti in tutti i collegi d’Italia come lista di Unione Popolare, il nostro impegno va nel senso di dare il massimo di efficacia, di prontezza nello svolgimento di una campagna elettorale lampo.

Due sono i piani di intervento su cui impostare la campagna elettorale. Uno riguarda le uscite unitarie che vanno fatte come Unione Popolare di concerto – anche sul piano dei costi - con tutte le forze promotrici, con candidati e candidate vari/e utilizzando materiali (file) predisposti in sede nazionale da riprodurre in sede locale. Questi materiali (copia manifesto e volantino programma) saranno predisposti nelle prossime ore per iniziativa del gruppo di lavoro Comunicazione di Unione Popolare. Il committente responsabile da iscrivere su ogni materiale di Unione Popolare è stato individuato nella persona del compagno Roberto Morea.

L’altro piano di intervento riguarda quello più specificatamente riferito alle uscite del nostro Partito. E’ importante che Rifondazione Comunista, che ha profuso grande impegno nella raccolta firme, sia presente in quanto tale nella campagna elettorale per il voto a Unione Popolare. Fatto salvo i materiali predisposti in queste ore dai livelli territoriali, il nazionale spedirà copie stampate del volantino di Rifondazione Comunista nel quantitativo richiesto da ogni regionale Prc-Se, sentite tutte le Federazioni.

Il costo del volantino, fatturato dal nazionale (volantino A5, fronte retro, 4 colori, costo indicativo 8 euro ogni mille volantini), sarà a carico delle Federazioni. Vi chiediamo pertanto di indicare nella giornata di oggi o al massimo entro domani mattina il quantitativo richiesto a livello regionale inviando email: organizzazione.prc@rifondazione.it. Il committente responsabile da indicare su ogni materiale di Rifondazione Comunista è stato individuato nella persona del compagno Vito Meloni.

Per quanto riguarda la rendicontazione dei materiali prodotti in sede locale (che dovranno in ogni caso essere a carico dei territori) sarà inviata una circolare di chiarimento nei prossimi giorni.

Saluti comunisti e buon lavoro.

Ezio Locatelli
Segreteria nazionale, Responsabile Organizzazione Prc-Se

home format_list_bulleted


9 - Circolare del 21 agosto 2022
OGGETTO: CIRCOLARE SUL VOTO NELLE CIRCOSCRIZIONI ESTERE

Care e cari compagne/i in indirizzo,

come è noto per le elezioni politiche italiane del 25 settembre p.v. votano anche gli italiani all’estero, sia quelli nell’elenco di iscrizione AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’ Estero ), sia gli elettori italiani che si trovino temporaneamente all'estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche per un periodo di almeno 3 mesi nel quale ricade la data delle prossime elezioni politiche del 25 settembre ( STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP).

ELETTORI AIRE

Gli elettori residenti all’estero, ( AIRE ) voteranno all’ estero per corrispondenza in occasione delle elezioni politiche del 25 settembre prossimo ; avrebbero potuto presentare specifica comunicazione al Consolato di appartenenza entro il 31 luglio (decimo giorno successivo al decreto di indizione delle votazioni – legge n. 459/2001 e dpr n. 104/2003) per votare in Italia. Di norma, infatti, i cittadini italiani residenti all’estero (AIRE) votano per corrispondenza, eleggendo i propri rappresentanti alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica fra i candidati della circoscrizione Estero, che comprende quattro ripartizioni (1 – Europa, 2 – America meridionale, 3 – America settentrionale e centrale, 4 – Africa, Asia, Oceania e Antartide.

Il Ministero degli Affari Esteri raccomanda agli elettori interessati di verificare che il plico contenente il materiale per il voto per corrispondenza arrivi al proprio indirizzo dichiarato almeno 15 giorni prima della data del voto, altrimenti si consiglia di contattare il proprio Consolato di appartenenza per verificare eventuali errori di indirizzo.

ELETTORI STP: POSSIBILITA’ DI URGENTE OPZIONE PER VOTARE ALL’ ESTERO ENTRO 24 AGOSTO

Gli elettori italiani che si trovino temporaneamente all'estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche per un periodo di almeno 3 mesi, nel quale ricade la data delle prossime elezioni politiche del 25 settembre, possono votare per corrispondenza nella circoscrizione Estero optando entro il 24 agosto per questa modalità di esercizio del diritto di voto, secondo quanto prevede l'articolo 4 bis, commi 1, 2, 5 e 6 della legge n.459/2001 (Norme per l'esercizio del diritto di voto dei cittadini italiani residenti all'estero).

Per esercitare tale opzione, l'elettore temporaneamente all'estero deve inviare al comune di iscrizione nelle liste elettorali la dichiarazione di opzione contenente tutte le informazioni previste dalla legge, tra le quali l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale; tale dichiarazione deve pervenire al comune entro il 32esimo giorno antecedente la data delle votazioni, dunque entro il 24 agosto, accompagnata dalla fotocopia di un valido documento di identità.

Per facilitarne la compilazione, è disponibile il modello PDF editabile, realizzato dai Servizi elettorali, modello che alleghiamo.

La dichiarazione di opzione può essere recapitata al comune italiano di residenza nel termine previsto via posta, telefax, posta elettronica anche non certificata o recapitata a mano, anche tramite terze persone.

Ovviamente gli STP che optano per votare all’ estero per corrispondenza voteranno una lista della circoscrizione estero e non le liste dei propri collegi di residenza in Italia.

In allegato il modello di opzione da far pervenire ai Comuni entro il 24 agosto.

Restiamo a Vostra disposizione per ogni chiarimento scrivendo alla email raffaele.tecce@rifondazione.it o telefonando al 3346603135.

Per qualsiasi chiarimento restiamo a vostra disposizione

Affettuosi saluti comunisti
Buon lavoro

Ezio Locatelli
Segreteria nazionale, Responsabile Organizzazione Prc-Se

Raffaele Tecce
Segreteria nazionale, Responsabile Enti Locali Prc-Se

home format_list_bulleted


8 - Circolare del 20 agosto 2022
UFFICIO ELETTORALE NAZIONALE - CASELLARIO GIUDIZIALE E CURRICULUM VITAE

Care compagne e cari compagni,
come da circolare inviata già alcuni giorni fa, specifichiamo che

NON VANNO CONSEGNATI PRESSO LA CORTE D’APPELLO:

  1. Curriculum vitae di ogni candidata/o compresi le/i candidate/i supplenti.
  2. Certificato del casellario giudiziale (Art. 24 D.P.R. 14/11/2002, num. 313).

Questi documenti vanno consegnati al vostro regionale che ne deve successivamente curare la trasmissione alla mail dedicata: elettorale.casellario@gmail.com
Le strutture regionali dovranno mettere in ordine la documentazione di cui ai punti A e B, seguendo le istruzioni che invieremo dopo la presentazione delle liste in tutti i collegi.
Invitiamo, quindi, le strutture regionali a prestare particolare attenzione all'invio richiesto.
L’invio potrà essere effettuato anche per singoli collegi purché nei formati indicati nelle istruzioni che invieremo.

Ricordiamo che la mancata o incompleta pubblicazione dei documenti A e B comporta sanzioni pecuniarie molto elevate, da 12mila a 120mila euro per singolo certificato omesso.
Tutti i curriculum vitae e i certificati del casellario che ci trasmetterete dovranno poi, a nostra cura, essere pubblicati sul sito della lista e sulla piattaforma informatica «Trasparenza» del Ministero dell’interno.

La piattaforma accetta esclusivamente file con formato PDF/A.

L’obbligo di pubblicazione deve essere adempiuto dalle formazioni politiche entro il 14º giorno antecedente la data delle elezioni (Legge 9 gennaio 2019, n. 3, e successive modificazioni.
Dovendo “caricare” circa seicento candidati è fondamentale che, subito dopo la presentazione delle liste, si inizi questo lavoro onde poter rispettare la scadenza di legge.
Quindi vi invitiamo a predisporre, subito dopo la presentazione della lista, l’organizzazione di quanto richiesto.

Grazie e buon lavoro a tutt@

Ezio Locatelli, Segreteria nazionale, Responsabile Organizzazione Prc-Se
Raffaele Tecce, Segreteria nazionale, Responsabile Enti Locali Prc-Se
Marco Fars, Direzione nazionale, Ufficio Elettorale Prc-Se

home format_list_bulleted


7 - Circolare del 20 agosto 2022
Circolare su ATTO PRINCIPALE - UFFICIO ELETTORALE NAZIONALE PRC-SE

Care compagne e cari compagni,
vi inviamo IN ALLEGATO una INFOGRAFICA ESPLICATIVA per l'esatta compilazione di alcuni punti dell'ATTO PRINCIPALE su cui riteniamo necessario fornirvi una spiegazione dettagliata, tenendo conto delle richieste di chiarimento pervenute.

Vi invitiamo a tener conto dei dettagli di questa spiegazione nella compilazione dell'Atto Principale.

Grazie e buon lavoro

Ufficio elettorale nazionale Prc-Se

home format_list_bulleted


6 - Circolare del 19 agosto 2022
VERIFICA - AUTENTICAZIONI DI TUTTI I DOCUMENTI

Carissime/i,
per via della grafica o del poco spazio ci è stato segnalato che su molti moduli potrebbe non essere stato indicato il LUOGO di autenticazione delle firme, tale requisito è indispensabile a pena di ANNULLAMENTO dell'intero modulo e di tutte le firme ivi contenute.
Ciò vale per ogni altro documento a corredo delle liste che richieda una autenticazione di firma ovvero le ACCETTAZIONI DI CANDIDATURA, gli ATTI SEPARATI (come in foto) e l'ATTO PRINCIPALE.
Vi preghiamo pertanto di controllare tutta la documentazione e di apporre a penna il LUOGO (la città) oltre che ovviamente la DATA qualora mancanti.
Potete scrivere sopra, sotto o su entrambi i lati rispetto alla DATA, purché ci sia!

Per qualsiasi chiarimento restiamo a vostra disposizione

Buon lavoro

Ezio Locatelli
Segreteria nazionale, Responsabile Organizzazione Prc-Se
Raffaele Tecce
Segreteria nazionale, Responsabile Enti Locali Prc-Se
Marco Fars
Direzione nazionale, Referente Gruppo Elettorale Prc-Se

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 28 dicembre 2000, n. 445
Art. 21
Autenticazione delle sottoscrizioni

"l'autenticazione e' redatta di seguito alla sottoscrizione e il pubblico ufficiale, che autentica, attesta che la sottoscrizione e' stata apposta in sua presenza, previo accertamento dell'identita' del dichiarante, indicando le modalita' di identificazione, la data ed il luogo di autenticazione, il proprio nome, cognome e la qualifica rivestita, nonche' apponendo la propria firma e il timbro dell'ufficio."

Ricordiamo che:"la formalità dell’autenticazione non costituisce un semplice mezzo di prova, surrogabile con altri strumenti apprestati dall’ordinamento, ma è un requisito prescritto ad substantiam actus" (Consiglio di Stato, Sezione quinta, decisione 6 marzo 1990, n. 263)

E pertanto indispensabile indicare il LUOGO (il comune), in particolar modo ma non solo, per la verifica del territorio di competenza dell'autenticante in quanto "Tutti i pubblici ufficiali espressamente menzionati nell’articolo 14, comma 1, della legge 21 marzo 1990, n. 53, e successive modificazioni, e in analoghe norme regionali che disciplinano l’autenticazione delle sottoscrizioni degli elettori, sono titolari del predetto potere di autenticazione esclusivamente all’interno del territorio di competenza dell’ufficio di cui sono titolari o ai quali appartengono, con conseguente nullità delle autenticazioni effettuate fuori dal suddetto ambito territoriale" (Consiglio di Stato, Adunanza plenaria, sentenza 9 ottobre 2013, n. 22)

home format_list_bulleted


5 - Circolare del 15 agosto 2022
SOLLECITO per VERIFICA ADEMPIMENTI CANDIDATI/E

Care compagne e cari compagni,
stiamo cercando di verificare, a pochi giorni ormai dalla presentazione delle liste, quali candidati/e (effettivi/e o supplenti) abbiano o non abbiano ancora preso atto degli adempimenti a cui sono tenuti per la presentazione della candidatura. In data 10 agosto u.s., abbiamo inviato la comunicazione sugli adempimenti dei/le candidati/e (riportata di seguito) ai destinatari in visione.
Ci siamo resi conto, purtroppo, che non tutti i territori hanno comunicato ai/le candidati/e quanto veniva richiesto nella mail (accettazione candidatura, certificato elettorale, non incandidabilità, casellario giudiziale), documenti indispensabili per la presentazione delle liste stesse.

Quindi vi chiediamo, CON URGENZA, di VERIFICARE se nelle circoscrizioni di vostra competenza i candidati e le candidate ABBIANO PROCEDUTO A PRODURRE TUTTI I DOCUMENTI NECESSARI ALL'ACCETTAZIONE DELLA CANDIDATURA ed ABBIANO REALMENTE RICEVUTO la comunicazione in oggetto (riportata di seguito con i documenti in allegato).

Vi ricordiamo che la documentazione errata o incompleta produce l'annullamento della lista, quindi sollecitiamo i/le compagni/e in indirizzo a procedere in tempi brevissimi alla verifica richiesta.

Restiamo a disposizione per ogni chiarimento.
Buon Fine di Ferragosto e buon lavoro

Ezio Locatelli
Segreteria nazionale, Responsabile Organizzazione Prc-Se

Raffaele Tecce
Segreteria nazionale, Responsabile Enti Locali Prc-Se

home format_list_bulleted


4 - Circolare del 10 agosto 2022
CIRCOLARE ADEMPIMENTI DOCUMENTI CANDIDATI E CANDIDATE

Care compagne e cari compagni,
vi indichiamo i documenti necessari che devono essere prodotti per la presentazione delle liste, riguardanti le singole candidature:

  1. Accettazione della candidatura firmata dal/la candidato/a ed autenticata da uno dei soggetti previsti dalla L. 53/90 e successive modificazioni ed aggiornamenti (file dal titolo “Chi può autenticare”, che vi reinoltriamo in allegato).
  2. Dichiarazione sostitutiva del candidato attestante l'insussistenza della condizione di incandidabilità (in allegato)
  3. Certificato di iscrizione nelle liste elettorali di un qualsiasi comune della Repubblica.

Le candidate e i candidati che sono presenti in più collegi plurinominali (anche se supplenti) oppure presenti in un collegio uninominale ed in uno o più collegi plurinominali (anche se supplenti), devono produrre una copia dei documenti di cui ai punti 1, 2 e 3 per ognuna delle candidature espresse.

Questi documenti vanno predisposti e sono indispensabili per la consegna delle liste elettorali nei rispettivi Collegi elettorali.
Ricordiamo che la data di presentazione delle liste è domenica 21 agosto, presso le Corti d’Appello dei capoluoghi di Regione. Vi invitiamo, pertanto, a consegnare nel più breve tempo possibile la documentazione suddetta alle compagne e ai compagni responsabili della presentazione della lista nel vostro territorio.

Inoltre, è necessario trasmettere alle vostre strutture regionali quanto segue:

A. Curriculum vitae di ogni candidato/a compresi i/le candidati/e supplenti.

B. Certificato del casellario giudiziale (Art. 24 D.P.R. 14/11/2002, num. 313), di cui vi alleghiamo il modello di delega, da far firmare ai/le candidati/e, qualora non provvedessero personalmente al ritiro del certificato stesso.

Invitiamo successivamente le strutture regionali a mettere in ordine la documentazione di cui ai punti A e B, seguendo l'ordine di presentazione dei/le candidati/e indicato nei moduli di raccolta firme relativamente ai collegi di appartenenza.

Tutto il materiale deve essere inviato in formato digitale all'indirizzo mail organizzazione.prc@rifondazione.it .

Invitiamo, altresì, le strutture regionali a prestare particolare attenzione all'invio richiesto, in modo tale da evitare invii incompleti o di singoli collegi. Questo per curare al meglio la pubblicazione sul sito della lista, prevista per legge (ricordiamo che la mancata o incompleta pubblicazione dei documenti A e B comporta sanzioni pecuniarie molto elevate, da 12mila a 120mila euro).

In allegato, vi trasmettiamo la modulistica sopra descritta.
Per qualsiasi chiarimento restiamo a vostra disposizione

Buon lavoro

Ezio Locatelli
Segreteria nazionale, Responsabile Organizzazione Prc-Se

Raffaele Tecce
Segreteria nazionale, Responsabile Enti Locali Prc-Se

Allegati

home format_list_bulleted


3 - Circolare del 28 luglio 2022
OGGETTO: TERZA CIRCOLARE SU INCOMBENZE ELETTORALI

Car@ compagn@,

per supportare la fase della raccolta firme e prima ancora le incombenze che attengono alla formazione e presentazione delle liste elettorali, abbiamo costituito a livello centrale due specifici gruppi di lavoro che saranno a disposizione dei territori. Questi i gruppi di lavoro:

  1. Compagni incaricati centralmente di fornire chiarimenti e documentazione in merito alla presentazione delle liste elettorali:
    Raffaele Tecce (cell. 3346603135),
    Marco Fars (cell. 3921144293),
    Alberto Celli (cell.3357022423).
  2. compagn@ incaricati/e di interfacciarsi con i singoli territori per raccolta firme e altre incombenze relative alle elezioni:
    Ezio Locatelli (cell. 3356034478) Piemonte e Lombardia;
    Cadigia Perini (cell. 3473885437) Valle d’Aosta;
    Eliana Ferrari (cell. 3398353848) Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia;
    Maria Teresa Imbellone (cell. 3333519019) Veneto, Calabria, Sicilia;
    Alberto Celli (cell. 3357022423) Trentino Alto Adige, Liguria, Puglia (in rapporto con Eleonora Forenza);
    Monica Sgherri (cell. 3355304554) Toscana, Umbria;
    Marco Fars (cell. 3921144293) Abruzzo, Marche, Molise;
    Giancarlo Ilari (cell. 3296149269) Lazio, Sardegna;
    Loredana Marino (cell. 3383352856) Campania, Basilicata.

Fatte salve tutte le indicazioni contenute nelle due circolari precedenti, i territori devono individuare da subito i nominativi dei presentatori/presentatrici delle liste da depositare tra il 21 e il 22 agosto.

I regionali e le Federazioni devono altresì indicare da subito le/i referenti territoriali per l’espletamento di tutte le fasi della campagna elettorale.

Per quest@ compagn@ referenti lunedì 1 agosto, ore 20.45, si terrà un corso formazione accelerato circa le incombenze che attengono alla presentazione delle liste - i territori, nell’ambito dell’Unione Popolare, avanzino proposte di candidatura da inoltrare al tavolo nazionale - e relativa raccolta firme. Preghiamo le/i segretarie /segretari di trasmettere il link alle/ai referenti di cui sopra. Il link sarà inviato nella mattinata di lunedì.

Sul sito nazionale è stato aperto un apposito riquadro contenente tutte le informazioni che attengono le elezioni politiche.

In allegato una nota riguardante la raccolta firme e un dossier riguardante i collegi per la Camera e il Senato.

Saluti comunisti e buon lavoro.

Ezio Locatelli
Segreteria nazionale, Responsabile Organizzazione Prc-Se

Raffaele Tecce
Segreteria nazionale, Responsabile Enti Locali Prc-Se

home format_list_bulleted


2 - Circolare del 26 luglio 2022
SCADENZARIO ELETTORALE

Car@ compagn@,

Vi inviamo, in allegato, una nota del compagno Raffaele Tecce riguardante il numero delle firme da raccogliere, i requisiti dei firmatari, i soggetti abilitati ad autenticare le firme per la presentazione delle liste per le politiche del 25 settembre.

In allegato anche i dati dei nuovi decreti e numero firme, chi può autenticare. Inutile dire che la raccolta firme può avvenire su moduli recanti tutte le indicazioni nominative e i dati richiesti per le candidature.

Proprio per questo occorre muoversi da subito per:

  1. attivare le nostre iscritte e i nostri iscritti, costituire gruppi di lavoro ad hoc per le elezioni;
  2. prendere contatto e raccogliere la disponibilità degli autenticatori;
  3. stabilire immediati rapporti di confronto anche su base delle circoscrizioni elettorali con le forze che fanno riferimento o che sono interessati all’operazione di Unione Popolare;
  4. promuovere, nel limite dei tempi stretti, incontri aperti al fine di avanzare proposte di candidature al tavolo politico nazionale e coinvolgere il maggior numero di persone possibile nella raccolta firme.

Fatto salvo la definizione in corso sulla modalità di presentazione che in ogni caso sarà rispondente al mandato ricevuto dagli organismi dirigenti (domenica 31 luglio sarà convocato il Cpn), occorre attrezzarsi da subito per esperire nelle prossime ore e nei prossimi giorni i passaggi necessari alla presentazione delle liste.

Non c’è tempo da perdere. Attiviamoci subito.

Buon lavoro

Ezio Locatelli
Segreteria nazionale, responsabile Organizzazione Prc-Se

home format_list_bulleted


1 - Circolare 1 del 23 luglio 2022
ELEZIONI POLITICHE: PRESENTAZIONE LISTE e PRIMI ADEMPIMENTI

Car@ compagn@

la convocazione delle elezioni politiche per la data del 25 settembre e la presentazione delle candidature tra il 21 e il 22 agosto chiede a tutt@ noi uno sforzo eccezionale di discussione e di lavoro immediati in ogni situazione, realtà territoriale per garantire la presenza di una coalizione di forze alternativa ai partiti neoliberisti e guerrafondai sul terreno politico elettorale. Inutile dire delle difficoltà dovute non solo ai tempi strettissimi ma al periodo feriale Tenuto conto di queste difficoltà dobbiamo fare tutto il possibile per superarle, attivando da subito tutte le forze disponibili non solo di Rifondazione Comunista ma di quelle che fanno riferimento o che sono potenzialmente disponibili a sostenere il progetto di Unione Popolare.

A tale fine chiediamo di:

  1. convocare immediatamente Comitati Federali, attivi provinciali e/o territoriali di discussione e orientamento delle compagne/i riguardo gli impegni elettorali da assumere;
  2. stabilire forme di coinvolgimento e coordinamento con tutte quelle forze, associazioni, realtà varie afferenti o interessate al progetto di Unione Popolare;
  3. raccogliere disponibilità di autenticatori/autenticatrici per la certificazione delle firme e delle candidature necessarie alla presentazione delle liste;
  4. fare richiesta di occupazione suolo pubblico per uscite di banchetti di raccolta e di svolgimento di campagna elettorale.

Chiediamo ai regionali di sovrintendere al lavoro nelle federazioni, alle federazioni di fare altrettanto nel rapporto con le realtà territoriali. A livello centrale sarà operativo un gruppo di lavoro (di cui daremo nelle prossime ore i riferimenti) che seguirà passo dopo passo scadenze, raccolta firme, presentazione liste, problematiche varie stando in rapporto con le diverse situazioni territoriali.

Trasmettiamo in allegato, in forma esplicativa, anche per rispondere alle molte richieste di chiarimento, le prime indicazioni e i primi adempimenti elettorali.

Nelle prossime ore produrremo ulteriori indicazioni in forma semplificata e apriremo un apposito spazio elettorale sul sito del partito.

In allegato altresì, per opportuna conoscenza, i decreti elettorali.

Buon lavoro

Ezio Locatelli, segreteria nazionale, responsabile Organizzazione Prc-Se
Raffaele Tecce, segreteria nazionale, responsabile Enti Locali Prc-Se

home format_list_bulleted

NO© 2022 - Partito della Rifondazione Comunista - RCSC note 18.5