Partito della Rifondazione Comunista - Sinistra Europea
Conferenza di Organizzazione 2022

Verso la Conferenza di Organizzazione
Uno spazio aperto di discussione e di lavoro

Care/i compagne/i,

a partire da oggi, questo “spazio dibattiti” sarà dedicato al percorso di discussione che il nostro partito ha deciso di intraprendere per lo svolgimento della Conferenza di Organizzazione Nazionale che si terrà il 24 e il 25 settembre 2022. Troverete altresì in questo spazio tutto il materiale fornito dal Gruppo di lavoro che si è appositamente costituito, coordinato dal responsabile organizzazione a partire dalle linee guida e dal regolamento per lo svolgimento della Conferenza a partire dai territori. Ogni spunto e riflessione critica, ogni suggerimento per rendere più efficace tale appuntamento troveranno spazio in questa area.

Riteniamo opportuno che si sviluppi il dibattito in forme diverse da quelle tipiche dei social network, contrassegnato spesso da sterili polemiche. Facciamo in modo che la nostra discussione abbia carattere costruttivo, di utilità per provare a innovare e rilanciare l’iniziativa sociale e l’azione politica del partito tutto, il suo radicamento elle lotte sociali. Non sfugge altresì che la nostra Conferenza si svolgerà contemporaneamente al percorso di costruzione di un progetto politico aggregativo e che, anche su questo tema, collegandolo al tema del rafforzamento del partito, saranno graditi spunti e riflessioni.

Da ultimo alcune avvertenze. Chiediamo di mantenere la lunghezza dei contributi nell’ambito delle 4 mila battute, spazi inclusi. Non si tratta di un vincolo ma di un suggerimento affinché si venga letti fino in fondo. Chi curerà questo spazio cercherà di provvedere nei tempi più rapidi alla pubblicazione dei contributi vari. I contributi andranno inviati all’indirizzo email: versocdo@rifondazione.net

Ci auguriamo che lo spazio dibattiti per la Conferenza venga colto ed utilizzato come una opportunità per favorire una migliore circolazione orizzontale delle idee e delle esperienze tra i territori, il nostro corpo militante e nei gruppi dirigenti.

Buon lavoro a tutte e tutti.